N° 10 - Alfa Romeo "Praho"


Mentre Bianchi Anderloni stava impostando il progetto di un nuovo tipo di carrozzeria per l’Alfa Romeo, per sostituire l’anziana 1900, gli capitò di sfogliare un libro sulla navigazione a vela  abbastanza per farsi un’idea di come sviluppare il progetto e di come chiamare il nuovo modello.   Il “Praho” noto ai pirati della Malesia col nome di Flying Prahu era un vascello veloce, costruito per attaccare i mercantili nei periodi di bonaccia.  Così il nuovo modello ebbe il lunotto posteriore concavo simile alla sagoma dall’imbarcazione pirata. Poi si aggiunsero altri dettagli che ne fecero una vettura laboratorio che sopravvisse fino ai giorni nostri.