19-21 Ottobre 2018 – Raduno d’autunno

Omaggio all’Ingegner Carlo Felice Bianchi Anderloni
”Dalle prestigiose collezioni di auto d’epoca ai Laghi Lombardi”

Appuntamento per i Soci del Registro Touring Superleggera a Settala, vicino a Milano, dove ha sede l’Alfa Blue Team, fondato nel 1972, una delle più importanti collezioni Italiane di Alfa Romeo d’Epoca dal dopoguerra.

Fin dall’arrivo delle vetture, tra le 12 e le 13 di Venerdì 19 Ottobre, i soci si sono resi conto che l’aggettivo “Internazionale” non è pretestuoso, perché sono arrivate vetture dalla Svizzera, dal Belgio, dalla Germania, dalla Danimarca e dall’Olanda! Era iscritto anche un socio dal Cile, ma problemi familiari l’hanno trattenuto. Gippo Salvetti, con i figli Stefano ed Alessandro, ha rivolto il saluto di benvenuto ai partecipanti e offerto un ricco buffet.

Completata la visita, le vetture hanno percorso i pochi chilometri necessari per raggiungere Rodano (MI) dove ha sede la Collezione Lopresto. Purtroppo Corrado era a Lucerna per la preparazione di una importante mostra, ma ad accogliere i soci c’era Fabio, il suo amico/meccanico/collaboratore che ha fatto gli onori di casa, non solo, ma con il suo “tocco esperto” ha fatto, poi, ripartire una Flaminia GT che stentava a ripartire, forse un po’ provata dal lungo viaggio dalla Danimarca!

Partenza quindi per Erba e per il Castello di Casiglio, sede dell’omonimo, splendido resort.

La mattina di sabato 20, partenza alle 8,30 per raggiungere Eupilio, il piccolo Comune dell’Alta Brianza, adagiato fra i laghi del Segrino e di Pusiano, dove l’Ing. Carlo Felice Bianchi Anderloni, con la sua famiglia, si era trasferito dal lontano 1954, e dove visse fino alla sua scomparsa, avvenuta nell’Agosto del 2003.

Sulla piazza del Comune di Eupilio abbiamo avuto la sorprese di trovare ad aspettarci Corrado Lopresto, che, dopo aver guidato tutta notte dopo il suo evento di Lucerna (CH), non aveva voluto mancare di rendere omaggio a Carlo Felice Bianchi Anderloni.

Per onorare la sua memoria, il Comune di Eupilio, in collaborazione con il nostro Registro, ha deciso di dare corso, dopo due anni di preparazione, a due importanti eventi di storia e cultura ai quali sono stati invitati anche numerosi clubs d’auto d’epoca della Lombardia. Una bellissima locandina affissa a tutti gli angoli delle strade e nei locali pubblici aveva annunciato l’evento. Tra le 9.00 e le 9.30 sono quindi arrivate a far corona alle vetture dei Soci del Registro anche moltissime vetture costruite fino alla fine degli anni ’70 per un totale di oltre 120 auto d’epoca. Sono state contate in totale più di 60 Touring, tra le quali l’unica (forse) Hilmann Superminx esistente in Italia e due Sunbeam Venezia, di cui una arrivata dal Belgio!

Soci, amici degli altri clubs, conoscenti e compaesani hanno riempito all’inverosimile la Sala Consigliare: sono state stimate 260 persone, fra le quali, oltre al Sindaco Alessandro Spinelli, la Vicesindaco Manuela Zanconi e altri assessori, erano presenti il Vicequestore di Como Dr. Eliseo Nicoli e il Comandante della Polizia locale di Erba, Dr. Giovanni Marco Giglio.

Poco dopo le 9,30, Giovanni Bianchi Anderloni, figlio maggiore di Carlo Felice, proiettando una sequenza di fotografie tratte dall’archivio di famiglia, ha tenuto una conferenza sulla Storia della Carrozzeria, fondata dal nonno, avv. Felice, con l’amico Gaetano Ponzoni, anch’egli avvocato, nel 1926. Particolare risalto è stato dato all’operato dell’Ing. Carlo Felice che seppe continuare sulla strada aperta dal padre, scomparso nel giugno 1948.

Prima grande opera dell’Ing. Carlo Felice Bianchi Anderloni fu la Ferrari 166 Sport MM “Barchetta” che diede il via alla nascita del mito Ferrari nel mondo. A quella seguirono altri capolavori dell’automobile Italiana riconosciuti ovunque, fino alla chiusura dell’Azienda, avvenuta il 31 Dicembre 1966. La Conferenza si è conclusa, quindi, con un’ultima parte dedicata all’attività svolta da Carlo Felice nel campo dell’automobilismo storico, di cui fu un esponente conosciuto e amato in tutto il mondo per la sua signorilità e competenza.  Prima di passare alla cerimonia successiva, i fratelli Giovanni e Alberto, figli di Carlo Felice, hanno offerto al Sindaco due libri importanti: “Il Signor Touring” di Giacomo Tavoletti e la “Carrozzeria Touring Superleggera” di Giovanni Bianchi Anderloni.

Dopo la conferenza la manifestazione è continuata con la cerimonia dell’intitolazione al grande Carrozziere di una piazza del paese: un grande gelso circondato da una aiuola, domina dal centro della piazza e su questa aiuola il Registro Touring ha posato una targa di bronzo in memoria. Il Sindaco Spinelli, circondato dalle autorità convenute, ha tagliato il nastro tricolore, retto dai fratelli Giovanni e Alberto e sono state tolte le bandiere che coprivano sia la targa in bronzo, che la nuova targa segnaletica con il nome dell’Ingegnere. Infine il parroco della chiesa di San Giorgio ha benedetto la targa e i presenti alla cerimonia.

Quindi tutti a pranzo alla vicina Fattoria Sant’Anna, con prodotti tipici della cucina brianzola.

Prima di rientrare in hotel, sosta al parco della Tenuta Du Chène con visita guidata dal noto pilota di Rally Massimo Sordi all’antica torre medioevale così detta della Regina Teodolinda. Rientro in Albero e Assemblea annuale dei Soci del Registro.

Domenica 20 trascorsa nel relax più assoluto, dopo un breve percorso che ha portato i soci a Bellagio, la perla del Lago di Como e quindi a Barni, al di là del passo del Ghisallo e sulle pendici della Vallassina. Pranzo di commiato e arrivederci al prossimo raduno!

Giovanni Bianchi Anderloni

Segreteria del Registro informazioni per i soci :
Giorgetti Alessandra
Via Carducci 38
20019 Settimo Milanese (MI)
Tel 02 32 86 11 55
info@registrotouringsuperleggera.com